Come avere WhatsApp gratis e non pagare l'abbonamento

Come avere WhatsApp gratis e non pagare l’abbonamento Reviewed by on . Rating: 4.5

Whats App è la famosa applicazione di messaggistica per smartphone che consente di inviare messaggi, immagini e file audio. Dopo il primo anno gratis di utilizzo l’app però diventa a pagamento, una cifra irrisoria di soli 0,89 centesimi all’anno, inoltre effettuando un abbonamento di 3 o 5 anni si può risparmiare rispettivamente il 10 e il 25 %, 2,40 euro per un abbonamento triennale e 3,34 euro per cinque anni di utilizzo. Una cifra davvero minima quindi se si considera il risparmio rispetto ai vecchi sms.

Come fare

  1. Per chi utilizza Android e vuole continuare a utilizzare l’app deve necessariamente pagare mentre per chi utilizza iOS c’è un metodo per non abbonarsi; infatti solo coloro che scaricheranno l’app di messaggistica dopo l’introduzione delle nuove tariffe saranno costretti a rinnovare l’abbonamento mentre chi acquista WhatsApp prima dell’introduzione delle tariffe con soli 0,89 euro potrà usarlo gratuitamente per sempre.

  2. Quindi se utilizzate iOS e volete evitare l’abbonamento annuale affrettatevi a scaricare l’app, basta aprire lo Store del telefono, scaricare WhatsApp Messenger e procedere con l’istallazione, in questo modo pagherete una sola volta e potrete utilizzare illimitatamente WhatsApp per sempre.

  3. Per chi ha già installato l’app sul cellulare, estendere WhatsApp è molto semplice e in pochi passi potrete continuare ad utilizzarlo risparmiando in messaggi.

  4. Basta cliccare il tasto Menu del telefono, andare su Impostazioni, Account quindi selezionare Info pagamento, nella pagina che si apre poi controllare la scadenza del servizio, scegliere l’estensione del pagamento per uno, tre o cinque anni e selezionare una modalità di pagamento, Paypal, Google Wallet, o selezionare l’opzione invio URL per pagamento.

  5. Se volete utilizzare altri servizi di messaggistica gratuiti potete scaricare Viber, WeChat oppure Kit Messanger.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|