Come curare i geloni a mani e piedi

Come curare i geloni a mani e piedi Reviewed by on . Rating: 3.5

Con l’arrivo del freddo invernale le estremità del nostro corpo, mani, piedi, naso, orecchie e guance sono più esposte al pericolo dei geloni.
Il gelone colpisce la pelle e i tessuti sottostanti causando un intorpidimento delle estremità, la pelle si raffredda molto e diventa pallida.
Nei casi più gravi di un congelamento vero e proprio, con pelle arrossata, gonfia, perdita della sensibilità, comparsa di vescicole, febbre  occorre recarsi subito al pronto soccorso. Mentre nei casi più lievi di un leggero raffreddamento delle estremità occorre riscaldare gradualmente le zone colpite immergendo per esempio mani o piedi in acqua tiepida per riscaldare la pelle. Per curare un gelone oltre a riscaldare gradualmente l’area colpita occorre proteggerla dal freddo pungente indossando calzature invernali, guanti di lana, una sciarpa e una cuffia che protegga anche le orecchie.

Come fare

  1. Se siete all'aperto potete riscaldare le aree colpite posizionandole in zone più calde del corpo per esempio mettendovi le mani sotto le ascelle o riscaldando naso e orecchie con le mani ma senza strofinare.

  2. Una volta a casa toglietevi i panni umidi o bagnati e mettete le mani e i piedi in una bacinella con acqua tiepida a 40°C circa per una decina di minuti mentre avvolgete il resto del corpo in una coperta calda, evitate fonti di calore dirette come stufe, camino o borse dell'acqua calda per evitare possibili scottature. Se il gelone è lieve, riscaldando la zona sentirete la circolazione riprendere e una sensazione di pizzicore e leggero bruciore, se invece la zona rimane intorpidita e fa molto male o compaiono delle vescicole occorre una visita medica.

  3. Per prevenire i geloni occorre seguire alcune regole e qualche consiglio, se fa molto freddo e c'è vento meglio non uscire di casa.

  4. Indossate abiti traspiranti a contatto con le pelle e vestitevi a strati in modo che l'aria tra i diversi strati vi isoli. Utilizzate una giacca che vi protegga da vento, pioggia e neve.

  5. Indossate una cuffia di lana pesante che copra anche le orecchie e dei guanti di lana. Non state troppo tempo esposti al freddo ai primi sintomi di arrossamento, puntura alla pelle e perdita di sensibilità trovate un posto dove ripararvi e riscaldarvi.

  6. Non indossate indumenti troppo attillati, scarpe strette, tacchi alti o gambaletti che stringendo sotto il ginocchio rallentano la circolazione del sangue.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|