Come e quando mettere l'antipulci al cane

Come e quando mettere l’antipulci al cane Reviewed by on . Rating: 4.5

Con l’arrivo della bella stagione occorre proteggere i nostri amici a quattro zampe da pulci, zecche, zanzare e pappataci che possono trasmettere pericolose malattie. Se in inverno il numero dei parassiti è ridotto e i trattamenti possono essere fatti con meno frequenza con il caldo pulci, zecche e zanzare fanno ritorno e infestano i nostri animali domestici. Il modo migliore è utilizzare repellenti specifici da applicare all’animale, anche se sembra facile mettere l’antipulci al cane molti padroni commettono errori con il risultato di sprecare prodotti costosi e non ottenere il risultato atteso.

In commercio si trovano diversi formati: spray, spot on o collari, vediamo insieme come e quando applicarli.

Come fare

  1. Gli spray sono indicati soprattutto per i cuccioli che sono ancora troppo piccoli per altri prodotti, un gatto adulto mal sopporterebbe un prodotto spray e per un cane di grossa taglia impiegheremmo troppo tempo per applicare il prodotto necessario. Fatevi prescrivere dal veterinario il prodotto spray da utilizzare quindi muniti di guanti monouso spruzzate l'antipulci sul pelo dell'animale e massaggiate per distribuirlo su tutto il pelo (schiena, pancia, zampe, testa e coda) facendo attenzione a non spruzzarlo sul muso e negli occhi. Per le dosi attenetevi a quanto scritto sulla confezione, il quantitativo di prodotto varia in base al peso del cucciolo. Inoltre ricordatevi di non utilizzare prodotti per cani sui gatti.
    Molti antiparassitari contengono infatti la permetrina una sostanza molto tossica e a volte letale per i mici. Se l'animale si spaventa al rumore dello spruzzino potete spruzzare il quantitativo di prodotto necessario sui guanti e poi passarlo sul pelo. Terminata l'applicazione distraete l'animale in modo che non si lecchi. Inoltre evitate di lavare il cane nella settimana successiva all'applicazione.

  2. Per quanto riguarda gli spot-on occorre acquistare il formato in base al peso dell'animale. Il prodotto va applicato nella zona tra le scapole o lungo la schiena in base alle indicazioni riportate in etichetta, non applicate il prodotto dove il cane riesce a leccarsi. Gli spot-on non vanno applicati dopo il bagno in quanto questi prodotti per diffondersi hanno bisogno del grasso cutaneo. Se lavate il cane prima di mettere l'antipulci eliminerete questo strato di grasso e il prodotto rimarrà localizzato nel punto di applicazione. Dopo il bagno aspettate quindi una settimana circa prima di mettere lo spot-on. Gli spot-on vanno applicati solitamente una volta al mese.

  3. Anche per i collari valgono le stesse regole, acquistate il collare in base alla taglia/peso del cane, non tutti i collari hanno la medesima efficacia contro le malattie, alcuni infatti sono repellenti solo contro pulci e zecche altri allontanano anche zanzare e pappataci. Inoltre alcuni collari possono entrare in contatto con l'acqua, altri no, alcuni possono essere utilizzati insieme agli spot-on altri invece vanno utilizzati da soli. Fatevi quindi indicare dal veterinario quali sono più indicati per il cane e leggete attentamente le istruzioni. Anche i collari come lo spray e gli spot-on hanno una durata limitata dopo la quale vanno sostituiti in quanto non proteggono più i nostri amici a quattro zampe contro i parassiti.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|