Come eliminare i parassiti dal limone

Come eliminare i parassiti dal limone Reviewed by on . Rating: 4.5

Il nemico principale della pianta di limone è la cocciniglia un insetto fitofago che si nutre della linfa della pianta, se l’infestazione è rilevante la pianta si indebolisce e deperisce, le foglie e alcuni rami si seccano ma difficilmente la pianta muore. La cocciniglia utilizza lo stiletto per bucare i tessuti e succhiare la linfa elaborata, quindi può contribuire alla trasmissione di pericolosi virus e batteri da una pianta all’altra. Inoltre le cocciniglie secernono una sostanza zuccherina e appiccicosa, la melata, della quale si nutrono i funghi che causano la fumaggine; la patina scura prodotta dai funghi non è letale ma provoca danni alla pianta se colpisce numerose foglie riducendo la luce e impedendo la fotosintesi clorofilliana.

Come fare

  1. Le cocciniglie compaiono nel periodo primaverile-estivo favorite da clima caldo e secco, se l'infestazione è agli inizi è possibile eliminare gli insetti schiacciandoli con le mani (usate dei guanti usa e getta di lattice), oppure spazzolate la pianta con una spazzola a setole rigide. Se l'infestazione è rilevante occorre tagliare i rami più colpiti e spruzzare insetticidi anticocciniglia ripetendo il trattamento a distanza di due settimane per 3 volte o in base a quanto riportato sulla confezione.

  2. I nemici delle cocciniglie sono le coccinelle e alcuni tipi di vespe che bucano lo scudetto degli insetti per depositarvi le uova.

  3. Potate la pianta tagliando i rami più interni in modo da far circolare l'aria inoltre le cocciniglie colpite direttamente dai raggi solari moriranno, annaffiate regolarmente il limone senza eccedere con i concimi azotati.

  4. Potete anche acquistare nei vivai l'olio minerale bianco che va spruzzato sulla pianta, gli insetti colpiti non riescono più a respirare e muoiono per asfissia.

  5. Se non volete utilizzare prodotti chimici potete provare con rimedi naturali fai da te: staccate le cocciniglie manualmente con del cotone imbevuto di alcool oppure utilizzate del sapone molle diluito in acqua: miscelate 150 g di sapone molle (o di Marsiglia ridotto in scaglie) e scioglietelo in un litro di acqua aggiungete 100 g di olio di semi, mescolate bene e mettere la soluzione in uno spruzzino quindi vaporizzatela sulle parti colpite una volta a settimana di sera.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|