Come far durare più a lungo i crisantemi recisi

Come far durare più a lungo i crisantemi recisi Reviewed by on . Rating: 3.5

Per conservare i crisantemi recisi e mantenerli belli più a lungo occorre seguire alcuni accorgimenti, se lasciati semplicemente in un vaso d’acqua infatti tendono ad appassire in breve tempo. Ecco quindi alcuni consigli pratici per mantenerli freschi più a lungo. Questi consigli naturalmente sono applicabili non solo ai crisantemi ma in generale a tutti i fiori recisi.

Come fare

  1. Quando acquistate un mazzo di fiori recisi occorre metterli il prima possibile in un vaso pulito pieno di acqua fresca.

  2. Gli steli vanno spuntati con regolarità con una forbice affilata e pulita in modo da fare un taglio netto. Tagliateli leggermente in obliquo in modo da aumentare la superficie assorbente, il taglio deve essere preciso non strappate, non schiacciate e non rompete gli steli; spuntare regolarmente la parte finale del gambo permette al fiore di assorbire meglio l'acqua e di mantenersi bello più a lungo.

  3. Ricordatevi di cambiare ogni due giorni l'acqua e di riempire il vaso solo fino a metà degli steli. Per evitare la formazione di batteri e quindi l'avvizzimento precoce dei fiori eliminate tutte le foglie che sono a contatto con l'acqua in quanto marcirebbero in poco tempo.

  4. Versate inoltre nel vaso un paio di gocce di candeggina oppure un cucchiaio di aceto bianco o un'aspirina. Tali sostanze avendo un potere antibatterico contrastano la formazione dei batteri che sono i principali responsabili del deperimento dei fiori recisi.

  5. Per nutrire i fiori e mantenerli belli più a lungo aggiungete al vaso una zolletta di zucchero di canna.

  6. Ricordatevi infine di eliminare le foglie secche e i fiori appassiti o che sono a contatto con l'acqua del vaso.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|