Come fare la vera sangria spagnola

Come fare la vera sangria spagnola Reviewed by on . Rating: 4.5

La sangria, bevanda tipica spagnola, deve il suo nome al colore rosso sangue (“sangre” in spagnolo significa proprio sangue). Per fare una buona bevanda occorre utilizzare un buon vino spagnolo giovane, leggermente fruttato e con una buona gradazione alcolica, potete scegliere un rosso de Toro o un italino Cannonau sardo. Occorre poi scegliere la frutta che può variare, indispensabili che sia matura al punto giusto, nè troppo matura, per non spappolarsi, nè troppo acerba; oltre ad arance e limoni vanno aggiunti dei frutti carnosi come mele, pesche, pere, etc. La frutta va lavata ed asciugata con cura in quanto non tutta deve essere sbucciata ad esempio le mele o le pesche possono essere lasciate con la buccia.

Per preparare la sangria munitevi di un recipiente molto grande che deve contenere tutta la frutta e il vino.

Cosa serve

Un litro di vino rosso corposo

120 g di zucchero

Un bicchierino di Brandy

Mezzo litro di gassosa o tonica

Una bacca di vaniglia

Due stecche di cannella

5-6 chiodi di garofano

2 limoni

2 arance

Una mela

Due pesche

Ghiaccio a cubetti

Come fare

  1. In un contenitore capiente versate il vino, aggiungete lo zucchero, le spezie e il succo di un limone ed un'arancia.

  2. Lavate ed asciugate la frutta, quindi tagliate il restante limone e l'arancia a fettine mentre l'altra frutta privata di semi va tagliata a cubetti.

  3. Aggiungete la frutta nel recipiente del vino insieme ad un bicchierino di Brandy e mettete in frigo a riposare per alcune ore (almeno 3 ore, meglio se per tutta la notte) coperto o chiuso con la pellicola trasparente, in modo da non far uscire gli aromi.

  4. Trascorse alcune ore togliete la sangria dal frigo ed aggiungete mezzo litro di gassosa o di acqua tonica, unite il ghiaccio e servite con un mestolo.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|