Come fare l'orto sul balcone

Come fare l’orto sul balcone Reviewed by on . Rating: 3.5

Per avere a disposizione frutta e verdura sempre fresca e qualche erba aromatica per insaporire i piatti sempre più persone si dedicano alla coltivazione di un piccolo orto sul proprio terrazzo di casa, potersi divertire con le piantine, seminare e vedere con soddisfazione maturare i primi frutti non è un impresa difficile, basta solamente un po’ di pazienza e seguire questi utili consigli.

Come fare

  1. Le piante per crescere hanno bisogno di almeno 4-5 ore si sole, se la terrazza di casa vostra è rivolta a nord rinunciate al progetto di creare l'orto. In caso contrario valutate lo spazio a disposizione che va sfruttato al meglio, per le piante aromatiche potete per esempio utilizzare una coltivazione in verticale appendendo i vasi o alla ringhiera o ad un supporto verticale come una scala o un bancale.

  2. Una volta valutato lo spazio procedete con l'acquisto di vasi in cui trapiantare le piante, i vasi devono essere abbastanza grandi altrimenti le piante rimarranno rachitiche, per pomodori e zucchine per esempio scegliete vasi di almeno 50 cm di profondità e 45 di larghezza. Se avete vasi più grandi potete anche mettere più piantine, l'importante è distanziarle minimo 30 cm. Anche se i migliori vasi sono quelli in terracotta potete acquistarli in plastica, più economici, resistenti e leggeri.

  3. Procedete poi alla scelta del terriccio, evitate quello universale e orientatevi su un terriccio per piante da orto (chiedete al vivaista), leggero, acido e ricco di ferro e sali minerali. Acquistare anche del ghiaieto da mettere sul fondo del vaso prima di riempirlo con il terriccio, in modo da drenare l'acqua ed evitare pericolosi ristagni. Non scordatevi i sottovasi per non avere noie con chi che sta sotto di voi!

  4. Il periodo migliore per trapiantare le piantine è aprile-maggio, quando la temperatura alla sera non scende sotto i 12-13°C. I pomodori hanno bisogno di un sostegno, meglio posizionarli vicino al muro e piantare nel vaso un bastone alto almeno un metro e mezzo a cui legare la piantina via via che cresce.

  5. Per l'insalata, potete invece scegliere vasi rettangolari profondi almeno 20 cm mentre le aromatiche (erba cipollina, rosmarino, lavanda, menta, salvia) potete trapiantarle in vasi più piccoli e agganciali al balcone con gli appositi supporti.

  6. Le piante vanno innaffiate al tramonto senza mai esagerare, il terreno deve essere umido ma mai inzuppato di acqua. Seguite le istruzioni ricordandovi che alcune piante hanno più bisogno di più acqua altre meno. Eccedere con le innaffiature può danneggiare le piante e favorire l'insorgere dell'oidio un fungo che porta ad un deperimento della pianta.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|