Come fare un orto

Come fare un orto Reviewed by on . Rating: 4

Da migliaia di anni le persone si dedicano alla coltivazione di orti e alla cura delle piante. Avere un orto a casa non solo fornisce il cibo necessario alla famiglia ma dà anche un senso di soddisfazione personale a chi lo realizza.

 

 

 

Come fare

  1. Durante il periodo invernale, quando lavorare all’esterno è impossibile a causa delle rigide temperature, puoi dedicarti alla progettazione dell’orto. Prendi accuratamente le misure del terreno e disegnalo su carta millimetrata. Stila una lista delle verdure che ti servono e informati sulle esigenze di ogni tipo di pianta (bisogno di acqua, di sole, tipo di terreno-acido o basico-, altezza delle piante, bisogno di spazio, etc) ricordati anche che alcune piante richiedono più spazio di altre e non tutte devono essere piantate nello stesso periodo. E’ fondamentale quindi conoscere le piante e le loro esigenze per poter indicare sulla carta il posto esatto dove piantarle.

  2. Appena le temperature lo permettono inizia a lavorare il terreno, togli le erbacce, e lavora la terra utilizzando una vanga o una motozappa. Se il terreno lo richiede concima con fertilizzanti chimici o con letame in modo da arricchirlo di sostanze nutritive, un centro giardinaggio può sicuramente fornirti utili indicazioni su quali prodotti utilizzare. Un ottimo fertilizzante naturale è il compost che risulta anche molto conveniente se lo si produce da soli.

  3. Consultando lo schema su carta inizia a preparare i vari appezzamenti di terreno dove mettere le piante tenendo conto delle esigenze specifiche di ognuna. Ricordati di lasciare tra i vari appezzamenti uno spazio sufficiente per poter camminare e muoverti tranquillamente anche con una carriola.

  4. Ora inizia a piantare i pali di sostegno e altri supporti per le piante.

  5. Se vuoi risparmiare sulle piantine verso fine inverno puoi piantare i semi in contenitori che vanno però tenuti in casa.

  6. Prima di mettere a dimora le piantine ricordati di acclimatarle mettendole fuori durante il giorno e ritirandole la sera, questo permette alle piante di abituarsi alle temperature esterne, al vento e alle variazioni di umidità.

  7. Consulta il calendario delle semine per sapere quando è il momento ideale per trapiantare le piantine nel terreno (se vuoi piantarle in anticipo stai attento alle gelate notturne! Le piante vanno protette).

  8. Tieni conto delle esigenze idriche di ciascuna specie, alcune piante possono necessitare di diversi litri si acqua al giorno. Puoi considerare la necessità di fare di un impianto di irrigazione a goccia con un timer in modo da non sprecare l’acqua. Ricordati di innaffiare le piante alla sera e di non bagnare le foglie.

  9. L’orto deve essere controllato tutti i giorni, le visite regolari consentono di individuare lo sviluppo di parassiti e malattie e di intervenire tempestivamente. Inoltre ricordati di eliminare tutte le erbacce infestanti e di zappettare il terreno vicino alle piante (innaffiando la terra tende a formare delle croste dure che vanno rotte per facilitare la penetrazione dell’acqua).

  10. Coinvolgi i familiari, soprattutto i bambini e fatti aiutare nelle varie attività, l’orto necessita di cure costanti e condividere il lavoro sarà la soluzione migliore!

  11. E’ fondamentale sapere cosa fare con le verdure raccolte (conserve, sottaceti, sughi, etc.) per evitare di ritrovarsi con la casa piena di verdure in decomposizione!

  12. Ricordati che un orto ben curato deve tradursi in un congelatore pieno e scaffali ben riforniti.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|