Come misurare la pressione

Come misurare la pressione Reviewed by on . Rating: 4

Sapere come misurare la pressione può essere estremamente utile e per farlo basta qualche piccola accortezza, uno strumento e seguire queste semplici istruzioni. Ricordate comunque che le misurazioni fai da te non sempre sono attendibili, per avere dati sicuri rivolgetevi al vostro medico di famiglia oppure in farmacia.

Per misurare la pressione occorre acquistare un misuratore di pressione elettronico oppure uno sfigmomanometro tra i tanti in commercio. Sono quasi tutti di buona qualità, ma comunque per non sbagliare ci si può far consigliare dal proprio farmacista.

Come fare

  1. Qualunque sia lo strumento che si desidera utilizzare, ci sono alcuni accorgimenti da adottare prima di misurare la pressione in modo da avere un risultato più attendibile possibile. Prima di procedere alla misurazione è bene rilassarsi per una decina di minuti, non aver assunto alimenti che contengono caffeina nell'ora precedente alla misurazione ed evitare di fumare almeno una ventina di minuti prima. Una volta che si è rilassati si può procedere a misurare la pressione. Basta prendere l'apparecchio che si è scelto, sedersi ed appoggiare sul tavolo il braccio leggermente disteso e parallelo al cuore.

  2. Il misuratore di pressione elettronico è più semplice da usare: infatti basta accendere l'apparecchio, attaccare al braccio la fascia in dotazione e stringerla in modo deciso per evitare che sia troppo larga e che si sposti. Attendere i tempi di misurazione, evitare di muoversi e parlare e, a fine misurazione, leggere i valori indicati. Se invece si ha uno sfigmomanometro di solito è già montato; se non lo fosse basta posizionare la campana del fonendoscopio sotto il bracciale e collegare tutti i tubicini all'apparecchio. Le parti fondamentali di uno sfigmomanometro sono: stetoscopio, manometro, il manicotto e la pompetta.

  3. Per misurare la pressione si avvolge la fascia intorno alla parte superiore del braccio all'altezza del cuore, in modo che l'estremità dello stetoscopio sia appoggiata sopra l'arteria branchiale. Lo stetoscopio deve essere tra il braccio e il manicotto. Stringere sufficientemente la fascia per evitare valori sballati. Inserire nelle orecchie lo stetoscopio e gonfiare la pompetta se si avvertono attraverso lo stetoscopio dei rumori allora occorre stringere in quanto non si ancora oltrepassata la pressione massima. Ora si può svitare lentamente la valvola sulla pompetta facendo attenzione ai rumori che si sentono nello stetoscopio. Il primo suono (chiaro) indica la pressione massima (sistolica). Man mano che il bracciale si sgonfia, i rumori si attenueranno e a questo punto basta fare attenzione all'ultimo suono chiaro che si sente perché quello indicherà la pressione minima (diastolica).

  4. Adesso sappiamo come misurare pressione minima e massima. Per maggiore accuratezza è bene effettuare una seconda misurazione. Una pressione "normale" deve essere di 120 (massima) e 80 (minima). Se i valori si discostano di poco da questi non c'è da preoccuparsi, ma se si riscontrano anomalie bisogna rivolgersi al medico.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|