Come pitturare le pareti

Come pitturare le pareti Reviewed by on . Rating: 3.5

La tinteggiatura delle pareti interne rientra nelle normali operazioni di manutenzione della casa, se si hanno camini o stufe le pareti tenderanno ad annerirsi a causa del fumo e andranno tinteggiate di frequente, per risparmiare sulla manodopera potete però dare voi stessi il bianco a casa. Le pitture per interni non sono tutte uguali, sono costituite dagli stessi componenti ma in percentuali diverse, ciò causa la variazione di prezzo.

Come fare

  1. Prima di iniziare a dare il bianco occorre rimuovere eventuali chiodi e tasselli e stuccare i buchi con dello stucco bianco da pareti. L'eventuale presenza di rigonfiamenti nel muro è sintomo di infiltrazioni d'acqua che causano il distacco dell'intonaco, in questi casi dopo aver riparato l'infiltrazione, occorre togliere con la martellina tutto l'intonaco rovinato e portare a nudo quello sano, quindi si procede a riparare l'intonaco.

  2. Se dovete tinteggiare il bagno o la cucina meglio optare per la calce, pur non presentando un colore bianco brillante la calce ha un ottimo potere assorbente ed è indicata per le stanze dove è maggiore la presenza di vapore acqueo. Per evitare la formazione di muffa o di salnitro in casa occorre lasciare respirare le pareti, per tale motivo bisogna usare una pittura traspirante per le pareti interne e una pittura ai silicati o silossaniche, permeabile al vapore ed impermeabile all'acqua, per le pareti esterne alla casa.

  3. Passate una spazzola su tutto il muro per rimuovere la polvere ed eventuali sfarinamenti, prima di procedere con la pittura le pareti devono essere perfettamente pulite e asciutte. Per proteggere il battiscopa, i serramenti e gli interruttori utilizzare il nastro adesivo di carta mentre per i pavimenti stendete dei cartoni o dei teli di plastica. Utilizzate anche i teli di plastica per coprire i mobili.

  4. Se il muro si “sfarina” è meglio passare prima della pittura una mano di fissativo in modo da consolidare il sottofondo, eventuali macchie di muffa vanno pulite o con prodotti antimuffa o con della candeggina e occorre stendete come sottofondo una pittura antimuffa.

  5. Iniziate a pitturare gli spigoli e gli angoli tra pareti e soffitto usando un pennellino a testa inclinata o un rullino in questo modo risulterà poi più facile dipingere il resto della parete con un rullo o pennelli.

  6. Prendete un grosso contenitore e diluite la pittura aggiungendo acqua secondo le indicazioni riportate sulla confezione, quindi con una bacchetta di legno mescolate molto bene in modo da ottenere un composto omogeneo.

  7. Ora non vi resta che procedere o con il rullo o con il pennello in base a come vi trovate meglio. Passate una prima mano di bianco e prima di procedere con la seconda aspettate che il colore sia completamente asciugato. Quando la pittura è asciutta valutate se dare ancora una terza mano.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|