Come potare la stella di Natale

Come potare la stella di Natale Reviewed by on . Rating: 4

Se per Natale avete ricevuto in regalo una Euphorbia pulcherrima o stella di Natale ecco alcune regole da seguire per non farla appassire in poco tempo. La stella di Natale è un arbusto originario del Messico dove può raggiungere i 3-4 metri di altezza, da noi tuttavia è possibile coltivarla solo in vaso come pianta da appartamento con uno sviluppo fortemente limitato. L’ Euphorbia è una pianta decidua che a inizio riposo vegetativo perde le foglie per poi rimetterle nel ciclo successivo.

Per garantire però la sopravvivenza della pianta occorre seguire alcune regole e procedere con la potatura e il rinvaso.

Come fare

  1. L' Euphorbia va potata a fine inverno (febbraio- marzo) eliminando le foglie secche e tagliando i rami a circa 10 cm di altezza, in questo modo si stimola lo sviluppo di rami densi e compatti, l'arbusto infatti tende ad indebolirsi e a crescere in modo disordinato.

  2. La pianta dopo la potatura non va subito rinvasata, occorre aspettare almeno un mese in modo che si riprenda dallo stress subito, le operazioni di potatura e rinvaso vanno comunque eseguite entro l'inizio dell'estate.

  3. Per rinvasare la pianta usate un terreno specifico per piante d'appartamento e un vaso un paio di centimetri più grande del precedente.

  4. Tagliando i rami può fuoriuscire del liquido bianco, non toccatelo con le mani è velenoso, meglio quindi indossare un paio di guanti o lavarsi bene le mani dopo la potatura.

  5. La stella di Natale sopporta bene periodi di siccità ma teme i ristagni di acqua, innaffiatela quindi regolarmente ogni volta che il terreno è asciutto ma non lasciate acqua nel sottovaso, inoltre ricordatevi di concimarla un paio di volte al mese con un concime liquido da sciogliere nell'acqua. Per valutare se necessita di acqua toccate il terriccio con un dito se lo sentite umido rimandate l'innaffiatura. La temperatura ideale per la pianta è di 16-18°C.

  6. Tenete la pianta in un luogo luminoso ma non alla luce diretta del sole, inoltre vaporizzate sulle foglie un po' di acqua in modo da mantenere umido il microambiente della pianta.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|