Come preparare il terreno per la semina primaverile

Come preparare il terreno per la semina primaverile Reviewed by on . Rating: 4.5

Se avete deciso di fare l’orto, a inizio inverno avreste dovuto provvedere alla pulizia eliminando erbacce, pali e piante ormai secche. Inoltre per consentire una perfetta aerazione del terreno avreste dovuto anche effettuare una prima vangatura. La vangatura effettuata prima dell’inverno permette di arrivare a primavera con un terreno meno compatto e meno appesantito dall’umidità e dalla pioggia.

Se però non avete fatto nulla di tutto questo ora è il momento di intervenire. A fine inverno infatti il terreno non è più gelato e, se non eccessivamente bagnato, va lavorato al più presto.

Cosa serve

Vanga

Zappa

Rastrello

Guanti

Come fare

  1. Per risparmiarvi fastidiose vesciche indossate un buon paio di guanti da lavoro. La vangatura è un operazione molto faticosa che va effettuata in più giorni per evitare fastidiosi mal di schiena. Tramite questa operazione il terreno viene dissodato e rivoltato, la parte superiore quella più povera di nutrimenti viene interrata mentre quella sottostante viene portata in superficie. Se questa operazione viene fatta prima dell'inverno il gelo provvederà a rompere le zolle.

  2. Prima di vangare il terreno dovete rimuovere tutte le erbacce, quindi appoggiate la vanga perpendicolarmente al terreno e premete con il piede sulla staffa in modo da far penetrare l'attrezzo per 20-30 cm nel suolo. Quindi rivoltate la zolla di terra sopra le altre e sempre con la vanga spaccatela. Durante questa fase eliminate anche eventuali sassi e radici in modo da limitare lo sviluppo di erbacce infestanti. Per far meno fatica in commercio esiste una speciale vanga dotata di tecnologia brevettata, si tratta della tecnovanga che grazie ad un gioco di leve rende l'operazione di vangatura meno faticosa.

  3. Se il terreno è molto compatto e pesante vuol dire che è argilloso e va aggiunta sabbia e arricchito con concimi, al contrario se tende a sbriciolarsi e a scivolare dalla vanga è sabbioso.

  4. Il terreno va poi concimato i migliori letami sono quelli di cavallo e di bovino in alternativa potete utilizzare anche il compost.

  5. Una volta concimato il terreno va fresato, le zolle vanno rotte con la zappa e il rastrello e il terreno va reso fine e omogeneo cercando di livellarlo in modo da agevolare le successiva fase della semina. Durante la fresatura il concime o il letame vanno interrati e mescolati bene con il terreno, in modo da farli andare a contatto con le radici delle piante. Ora il terreno va lasciato riposare in modo che il letame ceda le sostanze nutritive fino alla semina. Per sapere quando seminare le verdure consultate il calendario delle semine.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|