Come prevenire la caduta dei capelli

Come prevenire la caduta dei capelli Reviewed by on . Rating: 4

Per prevenire la caduta dei capelli è importante assumere determinati alimenti, una sana e corretta alimentazione è infatti fondamentale per rinforzare i capelli e mantenerli sani e lucenti. Alcuni alimenti, più di altri, contribuiscono a prevenire la caduta dei capelli e a fornire un valido supporto a questa problematica.

La perdita di capelli può essere associata a stress e ad un indebolimento dell’organismo, all’invecchiamento o ad altri fattori (farmaci, infezioni, post-partum, patologie della ghiandola tiroidea, predisposizione genetica, tricotillomania, etc.), oltre ai numerosi trattamenti medici per prevenire e ridurre la perdita dei capelli ci sono molti rimedi naturali che possono dare buoni risultati.

Come fare

  1. Molto utili per prevenire la perdita dei capelli gli acidi grassi essenziali presenti in noci, pesce, soia. Gli omega 3 sono “grassi buoni” con proprietà anti-infiammatorie che svolgono un ruolo importante nella prevenzione della caduta dei capelli. La frutta secca è ricca di acidi grassi inoltre contiene elementi essenziali per il benessere dei nostri capelli come zolfo, ferro e biotina, le mandorle, in particolare, sono poi ricche di vitamina E.

  2. In particolare per le donne è utile assumere alimenti ricchi di ferro come i broccoli e la carne rossa magra, il ferro è infatti essenziali per l'emoglobina che trasporta ossigeno ai vari organi del corpo e ai tessuti.

  3. Uova, carne e pollo contengono vitamina B12, inoltre le uova e il pollo insieme al formaggio, alla frutta e alla verdura sono fonti importanti di biotina, essenziale non solo per la salute dei capelli ma anche per la pelle e le unghie.

  4. Per mantenere sana e lucente la chioma consumate anche avena, ricca di sali minerali come il potassio, il magnesio, il fosforo e il ferro.

  5. Consumate poi pesce azzurro, fonte di acidi grassi, e i frutti di mare contenenti oltre agli acidi grassi essenziali, anche zinco e zolfo.

  6. Ricordatevi infine di non maltrattare i vostri capelli, lavateli con prodotti delicati non aggressivi, la frequenza di lavaggio per chi ha capelli normali dovrebbe essere di 2-3 volte a settimana, mentre per chi ha capelli grassi il numero dei lavaggi può aumentare ma ricordatevi di utilizzare uno shampoo adatto al vostro tipo di capelli. Non legate sempre i capelli lo stiramento eccessivo per fare la coda, può favorire l'insorgenza di zone con alopecia.

  7. Prestate quindi la massima attenzione nella cura dei vostri capelli ma se nonostante una vita sana ed un'alimentazione equilibrata continuate a notare un'eccessiva perdita di capelli il consiglio è quello di rivolgersi ad un medico specializzato o ad un centro tricologico in modo da capire la causa della calvizia e iniziare un percorso di trattamento adeguato e su misura. Gli esami che lo specialista può eseguire sono diversi come il tricogramma, il pull test o la dermatoscopia per studiare in modo approfondito non solo il capello ma anche il follicolo e il cuoio capelluto. Il PATCH test invece viene eseguito se si sospetta una possibile dermatite allergica mentre se si sospetta una causa infiammatoria autoimmune si esegue una biopsia cutanea per l'esame istologico.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|