Come pulire e conservare le cozze

Come pulire e conservare le cozze Reviewed by on . Rating: 4.5

Immagine: www.passionepesce.it.

Le cozze sono molluschi bivalvi utilizzate in cucina per preparare deliziose ricette, quando acquistate le cozze è importante che siano freschissime controllate che siano ben chiuse e che abbiano un odore gradevole e un colore nero lucente.

Come fare

  1. Una volta a casa le cozze vanno pulite, mettetele in una bacinella capiente sotto l'acqua corrente, con un coltellino eliminate tutte le incrostazioni del guscio, i cirripedi attaccati e il bisso cioè la barbetta che fuoriesce dalle valve. Aiutatevi con una spazzola o una paglietta di alluminio, di quelle per lavare i piatti, per eliminare tutte le impurità del guscio.

  2. Una volta puliti i molluschi vanno aperti potete o porli in una pentola con coperchio e farli aprire con il calore, ci vorranno pochi minuti (eliminate le cozze che non si sono aperte) oppure potete aprire le valve con un coltello. In questo caso premete leggermente il guscio in modo da farlo aprire leggermente, infilate la punta del coltello, rivolta verso il basso, nella fessura e girate attorno alle valve sempre mantenendo la punta verso il basso in questo modo riuscirete a separare le due valve della cozza e ad estrarre il mollusco intatto.

  3. Una volta pulite le cozze vanno conservate all'interno di una bacinella con acqua fresca per non più di 7-8 ore, mentre se sono ancora da pulire e sono freschissime potete tenerle nella parte meno fredda del frigo per due giorni al massimo dentro una bacinella coperte da un canovaccio umido.

  4. Se acquistate delle cozze freschissime, le pulite e le cuocete immediatamente potete poi surgelarle. Vanno surgelate sempre cotte e senza il guscio.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|