Come ricaricare il gas del condizionatore di casa

Come ricaricare il gas del condizionatore di casa Reviewed by on . Rating: 4

Arriva l’estate e con essa il gran caldo, per chi resta in città è d’obbligo non farsi cogliere impreparato e procedere con il controllo dei condizionatori.

Come fare

  1. Se volete risparmiare e non rivolgervi ad un servizio esterno specializzato potete acquistare in commercio un kit di facile utilizzo che vi permetterà di ricaricare il gas del vostro condizionatore.

  2. I kit sono costituiti da una bomboletta di gas, da un manometro e da una frusta Sae collegata al rubinetto; per effettuare la ricarica basta collegare all’unità esterna il tubo flessibile procedere con la ricarica tenendo d’occhio le fasce colorate sulla scala del manometro. Grazie al manometro potete vedere quando il condizionatore e carico e interrompere l’erogazione di gas refrigerante.

  3. La ricarica va fatta con attenzione e calma per evitare di far entrare dell'aria nell'impianto o di sovraccaricarlo.

  4. Se il condizionatore ha delle perdite prima di procedere con la ricarica è necessario aggiustarlo, il gas infatti continuerebbe a fuoriuscire e in breve tempo il condizionatore tornerebbe a non funzionare. Il gas del condizionatore non si consuma se vi capita di doverlo ricaricare spesso molto probabilmente c’è qualche micro foro che deve essere riparato, in questo caso meglio rivolgersi ad una ditta specializzata.

  5. Ricordate inoltre che per il corretto funzionamento del condizionatore occorre periodicamente effettuare una pulizia o la sostituzione dei filtri, i filtri vanno puliti un paio di volte al mese durante i mesi estivi di maggior utilizzo con acqua e sapone neutro. La cura periodica garantisce risparmi in termini energetici e una buona qualità dell’aria che fuoriesce dall’impianto.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|