Come risparmiare sul menù di Natale

Come risparmiare sul menù di Natale Reviewed by on . Rating: 4

Il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno si traducono spesso in uno spreco di denaro con molte pietanze in eccesso che puntualmente finiscono per essere buttate.

Risparmiare sul pranzo di Natale e sul cenone di Capodanno però è possibile basta seguire alcuni accorgimenti e fare una spesa intelligente.

Come fare

  1. Pianificate con attenzione il menù, fate un elenco preciso e dettagliato di tutte le portate e del numero di persone in modo da acquistare gli ingredienti necessari nelle giuste quantità senza sforare.

  2. I primi piatti (risotto, lasagne, etc.) sono più economici di carne e pesce quindi cucinare un primo in più e un secondo in meno vi farà risparmiare qualcosa senza fare brutte figure, inoltre invece di due secondi aggiungete un contorno cosi da facilitare la digestione e lasciare spazio per i dolci.

  3. Iniziate a fare la spesa con un po' di anticipo, almeno per i prodotti non deperibili, in modo da valutare le varie offerte dei negozi. Spesso tra i vari negozi o tra negozi della stessa catena, ci sono differenze significative di prezzo anche del 10-15% sullo stesso prodotto, consultate quindi i volantini dove vengono indicate le promozioni e gli sconti.

  4. Spesso la maggior convenienza la trovate nei discount, dove potete acquistare ciò che vi serve a prezzi più bassi, oppure nei grandi supermercati dove non mancano sconti e offerte di vario tipo.

  5. Una volta all'interno del supermercato attenetevi a quanto scritto sulla lista della spesa, valutate i vari prezzi dei prodotti tenendo presente che quello che costa meno non è mai messo in primo piano, i prodotti più lucrativi vengono messi in bella mostra ad altezza occhi mentre quelli più economici sono o in basso altezza piedi o in alto.

  6. Per quanto riguarda frutta e verdura scegliete quella di stagione più sana ed economica, potete acquistarla al mercato o nei supermercati di frutta e verdura.

  7. Se festeggiate il Natale insieme a nonni, parenti e zii è buona cosa dividersi le portate in modo da risparmiare sia tempo per cucinare sia soldi in quanto ognuno portando qualcosa da mangiare contribuirà alle spese del pranzo.

  8. Infine un ultimo consiglio, non sprecate il cibo avanzato, potete utilizzarlo per preparare qualche altro piatto per i giorni successivi.

  9. Per fare un figurone ricordatevi che oltre a piatti gustosi e ben cucinati dovete addobbare la tavola da pranzo nel giusto modo e decorarla con centrotavola natalizi e segnaposto a tema.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|