Come togliere le zecche al cane o al gatto

Come togliere le zecche al cane o al gatto Reviewed by on . Rating: 4.5

Le zecche sono parassiti ematofagi di animali e anche dell’uomo che possono trasmettere malattie pericolose, vivono nell’erba e nel terreno in particolare ai margini dei boschi, nei cespugli e lungo corsi d’acqua.
Tra le malattie trasmesse dalle zecche troviamo la babesiosi o piroplasmosi (la malattia porta alla distruzione dei globuli rossi con conseguente emoglobinuria, febbre e ittero), la rickettsiosi (porta ad un’eruzione esantematica a livello di arti e tronco, febbre, artralgia e cefalea), la TBE (encefalite trasmessa da zecche), la tularemia (interessa cute e linfonodi), la febbre Q e il morbo di Lyme o Borreliosi.

Risulta quindi fondamentale trattare gli animali domestici con antiparassitari, falciare il prato e al ritorno da gite e passeggiate controllare l’eventuale presenza di zecche passando le dita contropelo. Le zecche si attaccano con l’apparato boccale soprattutto nella zona del collo e delle orecchie, sulla testa e nelle zampe.

Cosa serve

Pinzette

Disinfettante

Come fare

  1. Se vediamo una zecca attaccata occorre toglierla facendo attenzione a non romperla, non applichiamo olio, vasellina, alcol o altre sostanze ma serviamoci semplicemente di una pinzetta, possiamo utilizzare quelle da sopracciglia oppure acquistare una pinzetta apposta per togliere le zecche in un centro di articoli per cani.

  2. Cerchiamo di afferrare la testa della zecca con la pinzetta nella zona più vicino possibile alla pelle e tiriamo delicatamente ma in modo costante verso l'esterno senza schiacciare troppo finché la zecca molla la presa. Una volta estratta la zecca disinfettiamo con dell'alcool, e uccidiamo il parassita bruciandolo.

  3. Se l'apparato boccale si strappa e rimane attaccato al cane dobbiamo toglierlo cercando di afferrarlo con le pinzette o con una siringa sterile (facendo molta attenzione) se non ci riusciamo portiamo il nostro amico a quattro zampe dal veterinario.

  4. Controllate nei giorni successivi (per circa un mese) il punto dove c'era la zecca se compare un alone anuliforme o il cane mostra cefalea, artrite o altri sintomi non comuni contattate il veterinario per escludere eventuali malattie come il morbo di Lyme.

  5. Dato che le zecche pungono anche l'uomo e possono trasmettere pericolose malattie ricordiamoci quando passeggiamo nei boschi o in campagna di mantenere un abbigliamento adeguato con pantaloni lunghi, scarponi, calzini lunghi e camicia a maniche lunghe.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|