Come trapiantare una pianta

Come trapiantare una pianta Reviewed by on . Rating: 4

Durante lo sviluppo la pianta sottrae sostanze nutritive al terreno che deve quindi essere rabboccato periodicamente o sostituito. Una pianta trapiantata va sicuramente a stare meglio, tuttavia occorre prendere degli accorgimenti in quanto la pianta, messa in una nuova dimora, subisce uno stress e necessita di alcuni giorni per riprendersi. Quando trapiantate una pianta in vaso o in piena terra fate attenzione alle radici e al tipo di terriccio.

Come fare

  1. Se decidete di trapiantare una pianta dovete farlo o in primavera o in autunno prima della ripresa della stagione vegetativa. Se la pianta è in piena terra e avete la necessità di spostarla o di dividerla aiutatevi con una vanga o una forca per estrarla in modo da togliere anche la terra attorno alle radici. Nel caso di una pianta in vaso fate in modo che il blocco di terra si stacchi dalle pareti del vaso quindi capovolgetelo ed estraete la pianta, se necessario potete utilizzare un bastoncino da infilare nel foro sottostante il vaso per agevolare il distacco della pianta.

  2. Con le mani arieggiate delicatamente le radici, liberandole da parte della terra ed eliminate eventuali parte vecchie o malate.

  3. Mentre preparate la nuova dimora, per evitare che le radici si secchino, avvolgetele in un giornale umido. Preparate quindi la buca nel terreno di dimensioni adeguate alla pianta o prendete un vaso più grande del precedente, disponete sul fondo un letto di terriccio idoneo alla pianta e mescolatelo, se necessario, con il concime attenendovi, per le dosi, alle indicazioni riportate nell'etichetta.

  4. Mettete la pianta al centro e rincalzatela con il terriccio premendo con le mani tutt'attorno alle radici, utilizzate sempre più terriccio del necessario in quanto con le innaffiature tende ad abbassarsi.

  5. Infine bagnate abbondantemente la pianta con acqua a temperatura ambiente (mettete un innaffiatore al sole cosi da riscaldare leggermente l'acqua) in modo da far assestare il terreno attorno all'apparato radicale e dare subito nutrimento alla pianta.

  6. Le piante necessitano di azoto, fosforo, potassio ma in quantità diverse, la scelta del terriccio adatto è fondamentale in quanto ciascuna pianta ha delle specifiche esigenze. Per questo motivo occorre scegliere un terreno acido per le acidofile oppure un terreno specifico per cactacee, per piante verdi, per piante in vaso, oppure se avete dubbi potete optare per un terriccio universale.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|