Cosa sono i Bronzi di Riace?

Cosa sono i Bronzi di Riace? Reviewed by on . Rating: 3.5

I bronzi di Riace sono statue di bronzo raffiguranti due guerrieri, risalenti al V secolo a.C. di straordinaria fattura testimonianza dell’arte scultorea dei maestri del mondo greco classico. Le statue, alte 205 e 198 cm, non sono state attribuite ad uno scultore specifico; la provenienza è siceliota o greca oppure magnogreca.
I bronzi furono rinvenuti da un sub a 8 metri di profondità nel 1972 vicino a Riace, da cui presero il nome. Furono recuperate dai Carabinieri grazie all’impiego di un pallone gonfiato ad aria. Le statue una volta recuperate vennero sottoposto ad un minuzioso intervento di pulitura e ad analisi radiografiche che portarono ad importanti scoperte: l’avambraccio sinistro ed il braccio destro della statua B infatti erano di  fusione diversa e successiva alla creazione dei bronzi probabilmente sostituiti durante un intervento di restauro, inoltre emersero altri materiali diversi dal bronzo, rame per le labbra, argento per i denti, calcare ed avorio per le sclere. Il restauro si concluse dopo 5 anni nel 1980.

Negli anni ’90 ripresero i lavori di restauro con un totale svuotamento della terra di fusione contenuta all’interno delle due statue i bronzi vennero sottoposti anche ad un trattamento anticorrosione.
Sono molte le ipotesi sulla loro provenienza, sulla loro datazione e sugli artefici.
Per i restauri del Museo archeologico di Reggio Calabria i due bronzi si trovano attualmente nella sede del Consiglio regionale della Calabria adagiati su due lettini in attesa di trovare una collocazione definitiva. I restauri al Museo archeologico dovrebbero terminare entro la fine del 2013 e l’inizio del 2014.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|