Cos'è il solstizio d'estate?

Cos’è il solstizio d’estate? Reviewed by on . Rating: 3.5

Il 21 giugno cade il solstizio d’estate che segna l’inizio della stagione estiva nell’emisfero settentrionale. Il termine solstizio deriva dal latino solstitium che significa “fermata del sole”: il 21 giugno (solstizio d’estate) e il 21 dicembre (solstizio di inverno) il sole si ferma nella sua salita rispettivamente a nord e a sud dell’equatore.

In astronomia il solstizio indica il momento in cui il sole raggiunge il punto di declinazione massima o minima.
Il punto massimo viene raggiunto a giugno (solstizio d’estate) mentre il minimo viene raggiunto durante il solstizio d’inverno a dicembre. Il solstizio determina l’inizio dell’estate e dell’inverno in cui le ore di luce sono rispettivamente al massimo o al minimo. Primavera e autunno invece iniziano nel giorno dell’equinozio (21 marzo e 23 settembre) in cui le ore di luce sono uguali a quelle di buio.

La terra, come gli altri pianeti, ruota intorno al proprio asse (movimento di rotazione) il quale risulta inclinato rispetto al sole e in ventiquattro ore compie una rotazione completa su se stessa, mentre in 365 giorni compie una rotazione completa intorno al sole (moto di rivoluzione).
Il 21 giugno la terra si trova in una posizione tale che l’emisfero settentrionale è più vicino al sole rispetto a quello meridionale mentre il 21 dicembre si verifica la situazione inversa.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|