Perché si dice i Giorni della Merla?

Perché si dice i Giorni della Merla? Reviewed by on . Rating: 4

Gli ultimi tre giorni del mese di Gennaio vengono ricordati come i “giorni della Merla” ad indicare il periodo più freddo dell’anno. Si dice che se i tre giorni della Merla sono freddi la primavera sarà mite mentre se sono caldi tarderà ad arrivare. Ma da dove trae origine questa credenza e perché il 29-30 e 31 Gennaio vengono chiamati giorni della Merla?

Ci sono diverse versioni di questa leggenda ma tutte hanno come protagonista una Merla bianca. La prima leggenda narra di Gennaio invidioso di una bellissima Merla dalle candide piume bianche e dal becco giallo. Gennaio all’epoca aveva solamente 28 giorni ed era solito scatenare bufere di neve e vento ogni volta che la povera Merla usciva per fare provviste di cibo. Un bel giorno la Merla, stanca dei continui scherzi di Gennaio, andò da lui e gli chiese se per favore poteva durare un po’ meno di 28 giorni.

Ma gennaio che era molto orgoglioso gli rispose a tono, sostenendo che il calendario era quello e non si poteva modificate.

L’anno seguente la Merla decise cosi di fare provviste sufficienti per tutti i 28 giorni di Gennaio, arrivato l’ultimo giorno la Merla usci dal suo nido e andò dritta da Gennaio per prendersi gioco di lui e rallegrarsi per aver passato tutto il mese al caldo con tanto cibo e senza nemmeno dover subire uno dei suoi tanto odiati scherzi.

Gennaio sentendosi sbeffeggiato andò su tutte le furie e decise così di vendicarsi per l’insolenza dimostrata dalla Merla, andò da Febbraio che all’epoca aveva 31 giorni e si fece prestare tre giorni.

Durante quei tre giorni presi in prestito scatenò la più grande bufera di neve e vento mai vista, la povera Merla, convinta di essere ormai al sicuro, era uscita a far provviste quando venne sopraffatta dalla tempesta, per riuscire a salvarsi si rifugiò in un comignolo di un camino per tutti e tre i giorni.

Alla fine usci sana e salva ma le sue candide piume bianche erano diventate tutte nere.

Da allora i merli hanno le piume nere, Gennaio ha 31 giorni e Febbraio solo 28.

Un altra leggenda invece narra di un merlo, una merla e i loro tre figlioletti che avevano costruito il loro nido sotto una grondaia. L’inverno però era particolarmente freddo e per la mancanza di cibo papà merlo aveva deciso di volare più lontano in cerca di qualcosa con cui sfamare i figlioletti.

Non vedendolo tornare mamma merla decise di spostare il nido in un posto più caldo vicino ad un camino fumante, a causa del fumo però tutti e quattro i merli divennero neri, quando papà merlo torno al nido quasi non riconobbe più la sua famiglia. Il primo di febbraio comparve un debole raggio di sole e i merli poterono uscire dal camino, ma erano ormai divenuti tutti neri.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|