Quali sono i sintomi di una carenza di Magnesio?

Quali sono i sintomi di una carenza di Magnesio? Reviewed by on . Rating: 3.5

Il magnesio è un elemento essenziale per il buon funzionamento dell’organismo, svolge infatti un ruolo fondamentale nella modulazione della trasmissione nervosa contribuendo a regolare la trasmissione dei segnali, fa contrarre le cellule del cuore, controlla battito cardiaco e pressione arteriosa, facilita il rilassamento muscolare, regola l’attività di oltre 300 proteine enzimatiche inoltre facilita l’assorbimento di altri elementi essenziali quali potassio, calcio, sodio e fosforo. Il Magnesio aiuta anche a prevenire patologie quali il diabete regolando l’insulina, ormone prodotto nel pancreas.

Come fare

  1. Il Magnesio si rivela utile in casi di ansia, apprensione, depressione, stanchezza sia fisica che mentale, insonnia, sindrome premestruale, crampi o spasmi, sindrome delle gambe senza riposo, palpitazioni.

  2. Carenze di magnesio infatti possono portare a sintomi di diversa natura, possono determinati problemi di natura neuropsichica come irritabilità, nervosismo, stanchezza, ansia e scarsa concentrazione oppure di natura neuromuscolare quali crampi, tremori e debolezza muscolare.

  3. Il deficit di magnesio può avere diverse cause: insufficiente apporto alimentare, perdite eccessive (in caso di vomito o diarrea protratti), alterato assorbimento intestinale, utilizzo di farmaci, etc. Anche la perdita di liquidi in chi pratica costantemente sport può causare una carenza di magnesio.

  4. Il magnesio è contenuto in diversi alimenti tuttavia la cottura ne riduce sensibilmente la disponibilità, tra gli alimenti più ricchi di magnesio, il cioccolato amaro (ben 300 mg per 100 g), gli arachidi (175 mg per 100 g), le mandorle (260 per 100 g), le nocciole (160 per 100 g), i pistacchi (158 per 100 g), i ceci (130 per 100 g), le noci (130 per 100 g) e il mais (120 per 100 g). Contengono quantitativi medi di magnesio le verdure a foglia verde cotte, come spinaci e biete (80 per 100 g), carciofi (60 per 100 g), lenticchie (80 per 100 g) i formaggi quali il grana (44 g per 100 g) e la carne bianca di tacchino e pollo (40 g per 100 g).

  5. Il fabbisogno giornaliero è di circa 420 mg per un uomo adulto e 320 per donne che aumenta a 360 in caso di gravidanza.

  6. Nei casi di carenze lievi è possibile integrare con l'alimentazione, assumendo alimenti ricchi di magnesio, in casi di carenze più gravi occorre invece ricorrere all'assunzione di integratori secondo quanto prescritto dal medico.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|