Quali sono le cause e i sintomi della cistite nel cane?

Quali sono le cause e i sintomi della cistite nel cane? Reviewed by on . Rating: 4

Anche i cani possono soffrire di cistite, una patologia molto fastidiosa che interessa la mucosa della vescica. La cistite può colpire cani di entrambi i sessi indipendentemente dall’età o dalla razza, tuttavia si è osservata una maggior frequenza nelle femmine.

Cosa Fare

Le cause della cistite possono essere molteplici, tra le più frequenti troviamo le infezioni batteriche del tratto urinario non curate in modo adeguato o trascurate, tumori al tratto urogenitale, calcoli alle vie urinarie o presenza di cristalli, malattie renali, traumi o cure farmacologiche prolungate. Anche la stenosi o restringimenti uretrali e il diabete (la presenza di glucosio nelle urine favorisce la crescita dei batteri), possono essere causa di cistite.

Occorre prestare particolare attenzione ai sintomi manifestati dal cane e portarlo dal veterinario per una visita approfondita, solitamente un cane affetto da cistite urina frequentemente e con difficoltà, la minzione avviene in modo doloroso e può essere presente del sangue inoltre manifesta incontinenza. Prestiamo quindi attenzione ai primi campanelli d'allarme se Fido dopo essere rientrato a casa dalla passeggiata manifesta nervosismo e vuole nuovamente uscire teniamolo d'occhio, nel caso minzioni con difficoltà e in modo doloroso facendo solo alcune gocce di pipì piuttosto torbide e con presenza di sangue portiamolo dal veterinario di fiducia al più presto, la cistite è infatti una malattia frequente nei cani che deve essere trattata tempestivamente nel modo adeguato.

Raccogliamo quindi un campione di urina da portare al veterinario per le analisi, muniti di contenitore sterile (acquistatene uno in farmacia per l'analisi delle urine) e di guanti raccogliamo un campione di urina prima che tocchi terra, occorre essere veloci e cogliere il momento giusto. Il campione di urina va portato subito al veterinario, al massimo conservatelo chiuso in frigo per poche ore.

Il veterinario può diagnosticare al cane la cistite tramite esami ed analisi, quali una cultura batterica con esame delle urine, prelievo di sangue con conteggio delle piastrine, ecografia addominale, biopsia della vescica con analisi dei tessuti.

La tempestività è essenziale per la guarigione del cane, occorre quindi intervenire il prima possibile e portare il nostro amico a quattro zampe a fare una visita, il veterinario analizzato il caso prescriverà una terapia (solitamente un antibiotico in base ai batteri trovati nell'urino-coltura), una modificazione della dieta o, nel caso di tumori e calcoli, un intervento chirurgico. Per far “lavare la vescica” lasciate sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca in modo che il cane possa bere molto.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|