Quali sono le origini della festa di San Valentino

Quali sono le origini della festa di San Valentino Reviewed by on . Rating: 3.5

Le leggende intorno alla figura di San Valentino sono numerose.
La più accreditata è quella che vede nella festa celebrata il 14 febbraio la trasposizione in chiave cristiana di un antico rito della fertilità, ancora molto diffuso nel IV secolo, in onore di Lupercus, dio della fertilità.
Tale rito prevedeva che venissero inseriti in un’urna i nomi di uomini e donne adoratori di Lupercus, e che poi fossero estratti a sorte da un bambino. Venivano, così, a comporsi delle coppie casuali di amanti chiamate a vivere in intimità lungo tutto un anno, con l’auspicio che la loro unione fosse feconda. Nuove coppie si sarebbero poi formate l’anno successivo.
Come prevedibile, con l’avvento del cristianesimo questo rito venne considerato immorale, ma difficile da scardinare, com’era del resto avvenuto con altri riti pagani.
I Padri della Chiesa, nel IV secolo, cercarono, dunque, un Santo da consacrare agli innamorati, e ritennero di individuarlo nella figura di Valentino, primo vescovo di Terni, martirizzato nel 273.
Secondo l’agiografia del Santo, Valentino era stato tratto in arresto per ordine dell’imperatore Claudio il Gotico, che ne aveva preteso l’abiura della fede e il ritorno al paganesimo.
Invero il Santo non solo non rinunciò alla sua fede, ma anzi tentò la conversione dell’imperatore. Tale tentativo fu infruttuoso, tanto che Valentino fu condannato a morte.

La scelta dei Padri della Chiesa sembra essere caduta su Valentino per un aneddoto che si ritiene accaduto durante la prigionia. Il Santo in attesa di condanna, si innamorò della figlia cieca di Asterius, suo carceriere. Grazie alla sua fede e ai suoi poteri miracolosi, Valentino le restituì la vista e poi, prima dell’esecuzione della condanna capitale, le lasciò un messaggio di commiato, firmato “dal vostro Valentino”, espressione entrata nel mito.

Un’altra leggenda ricollega la scelta di incoronare Valentino protettore degli innamorati a un episodio in cui il Santo, udendo al di là di una siepe due fidanzati litigare, si fece loro incontro con una rosa rossa, che raccomandò a entrambi di stringere, ma con molta cautela, per non pungersi. Fu un gesto semplice, ma che ebbe la capacità di riconciliare i due innamorati, i quali, quando si sposarono, chiesero a Valentino di benedire la loro unione.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|