Quali sono le spese detraibili e deducibili per la dichiarazione dei redditi 2013

Quali sono le spese detraibili e deducibili per la dichiarazione dei redditi 2013 Reviewed by on . Rating: 4

Nella dichiarazione dei redditi per il 2013 il contribuente deve indicare le spese deducibili e quelle detraibili dell’anno 2012 in modo da ridurre l’imposta dovuta.
La detrazione riguarda le spese sanitarie e quelle di ristrutturazione edilizia, sulle spese sanitarie la detrazione è del 19% (solo sulla la parte che supera 129,11 euro, certificata con scontrino fiscale che deve contenere il codice fiscale) su quelle relative alla ristrutturazione edilizia è del 55% per le spese sostenute entro il 30 giugno 2013 e del 36% per quelle sostenute dopo il 30 giugno; tali spese si riferiscono alla riqualificazione energetica di edifici esistenti, spese per installare i pannelli solari o per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale. Se l’imposta che il contribuente deve pagare è inferiore alle detrazioni spettanti il contribuente non riceve alcun rimborso eccetto le detrazioni sul canone di locazione che quest’anno scende dal 15 al 10 %. La detrazione è quindi un’agevolazione che viene scaricata dal reddito complessivo.

La deduzione si riferisce alle spese avute nel 2012 che riguardano versamenti di contributi volontari o obbligatori, spese universitarie, erogazioni a favore di Onlus eccetera, quindi tutte quelle spese che si sottraggono al reddito prima di calcolare l’imposta da versare.

Dall’imposta lorda possono essere detratte le spese relative ai familiari a carico (coniuge, figli, suoceri, fratelli e sorelle, generi e nuore, nipoti). I famigliari fiscalmente a carico sono coloro che non hanno raggiunto nel 2012 un reddito complessivo superiore a 2.840,51 euro.
Tale agevolazione varia in base al reddito: per i figli di età inferiore o pari ai 3 anni è di 1.220 euro per quelli di età superiore è di 950 euro per ciascun figlio. Se il figlio è portatore di handicap alla detrazione vanno aggiunti 620 euro (se ha meno di 3 anni o 3 anni) o 550 euro (se ha più di tre anni). Per redditi superiori ai 95.000 euro non si può agevolare della detrazione.

Per il coniuge a carico si possono detrarre da 800 euro se il reddito non raggiunge i 15.000 euro, 690 euro se il reddito è compreso tra 15.000 e 40.000 euro, 690 euro moltiplicati per un coefficiente (ottenuto dal calcolo 80.000 meno il reddito complessivo) se è compreso tra 40.000 e 80.000.

I diversi oneri detraibili o deducibili vengono inseriti nel rigo Rp21–Rp31 del modello Unico Persone Fisiche 2013 o nel rigo E21–E31 del modello 730/2013.

Le spese detraibili o deducibili dal reddito Irpef sono molte e riguardano spese mediche, veterinarie, spese per funerali, assicurazioni, spese per attività sportive dei figli o per asilo nido, spese per disabili, compreso acquisto di veicoli e cane guida, spese di ristrutturazione e di affitto, contributi a badanti e colf, interessi passivi sul mutuo, spese per il risparmio energetico eccetera.

Sul sito dell’Agenzia dell’Entrate troverete tutto l’elenco completo delle spese e gli oneri detraibili o deducibili.

Tag

Guide simili che potrebbero interessarti

|